Direzione mobilità sostenibile: Euro 7 e il passaporto ambientale dei veicoli

Recentemente, i deputati UE hanno dato il via libera definitivo alle nuove norme Ue mirate a ridurre le emissioni di autovetture, furgoni, autobus, camion e rimorchi. Un elemento cruciale di queste nuove disposizioni è l‘introduzione del passaporto ambientale per ciascun veicolo, contenente informazioni cruciali sulle sue prestazioni ambientali al momento dell’immatricolazione.

Cos’è il passaporto ambientale dei veicoli

Il passaporto ambientale fornirà ai consumatori informazioni chiare e dettagliate sulle prestazioni ambientali dei veicoli al momento dell’acquisto.

Queste informazioni includeranno i limiti di emissione di inquinanti, le emissioni di CO2, il consumo di carburante ed energia elettrica, l’autonomia elettrica e la durata della batteria.

Con l’introduzione del passaporto ambientale, gli utenti dei veicoli avranno accesso a informazioni aggiornate sul consumo di carburante, sulla salute delle batterie, sulle emissioni inquinanti e su altre informazioni pertinenti generate dai sistemi di bordo e dai monitor.

Questo promuoverà una maggiore trasparenza nel settore automobilistico e aiuterà i consumatori a prendere decisioni informate.

Implementazione graduale: il passaporto della batteria

A partire da febbraio 2027, tutti i veicoli elettrici venduti nell’Unione Europea saranno tenuti a possedere un passaporto della batteria, che fornirà informazioni dettagliate sulla provenienza e sullo stato delle materie utilizzate.

Questo documento sarà essenziale per garantire una maggiore visibilità sulle catene di approvvigionamento e per informare le decisioni di acquisto dei consumatori.

In conclusione, l’introduzione del passaporto ambientale rappresenta un passo significativo verso un futuro più sostenibile nel settore automobilistico.

Fornendo informazioni chiare e trasparenti sulle prestazioni ambientali dei veicoli, si promuove una maggiore consapevolezza e responsabilità ambientale tra i consumatori, contribuendo così alla riduzione complessiva delle emissioni e alla lotta contro il cambiamento climatico.

Leggi anche: La classifica IQAir lancia l’allarme: l’aria è pulita solo in 7 paesi su 134

Leggi anche...
I più recenti
Vittoria di Centri Dentali Zanardi ai Le Fonti Awards
Cambiamento climatico e terremoti: esiste una correlazione?
Le Fonti Awards: appuntamento al 27 giugno a Palazzo Mezzanotte
INWIT riconfermata tra le aziende più sostenibili in Italia

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di sostenibilità.