Tecnologie rinnovabili, gli obiettivi in UE e in Italia nel 2024

Il 2023 ha segnato un punto di svolta nel panorama energetico europeo, con un significativo aumento nell’utilizzo delle fonti rinnovabili.

L’eolico e il solare hanno rappresentato il 27% del mix energetico, mentre il carbone e il gas hanno subito una flessione, evidenziando un declino dei combustibili fossili nella produzione di energia elettrica.

Tendenze e obiettivi per il 2024 in Europa e in Italia

Il 2023 ha evidenziato una diminuzione della domanda elettrica nell’UE e una spinta verso la riduzione delle emissioni di gas serra. Le energie rinnovabili hanno raggiunto il 44% della produzione di energia elettrica in Europa, con una proiezione di ulteriore crescita nel 2024. Il carbone si avvicina all’eliminazione graduale, mentre si prevede un aumento dell’eolico e del solare.

L’Italia ha registrato un aumento record nella produzione di energia solare ed eolica nel 2023. Le fonti rinnovabili, inclusa l’energia idroelettrica, hanno soddisfatto quasi il 37% della domanda di elettricità del Paese. Tuttavia, l’Italia è ancora lontana dall’obiettivo del 70% di elettricità da fonti rinnovabili entro il 2030.

L’Italia mira a un’evoluzione significativa nell’uso delle energie rinnovabili nel 2024, con un focus sull’aumento del fotovoltaico e dell’eolico. Si prevede un incremento delle energie rinnovabili distribuite e una riduzione dei costi per renderle più competitive.

La Direttiva RED III e le FER

Le Fonti di Energie Rinnovabili (FER) comprendono varie forme di energia, come solare, eolica, idraulica, geotermica e biomassa, che non esauriscono la loro fonte di origine durante l’utilizzo.

La Direttiva RED III mira a promuovere e aumentare la quota di energie rinnovabili almeno al 42,5% entro il 2030 nell’UE. Si focalizza sull’accelerazione della transizione energetica e semplifica gli iter di approvazione per la costruzione di nuovi impianti FER.

Nel 2023, la Commissione europea ha approvato una riforma del mercato dell’energia elettrica UE e il Net Zero Industry Act per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e promuovere le tecnologie verdi. In Italia, sono stati introdotti incentivi e normative per favorire l’uso delle FER.

La situazione delle rinnovabili nel mondo: la Cina e gli USA

La Cina ha registrato un aumento significativo nell’uso del carbone, mettendo a rischio gli obiettivi sulle emissioni. La generazione di energia da fonti fossili è cresciuta del 12% tra il 2020 e il 2023, evidenziando sfide nella transizione energetica.

Gli Stati Uniti stanno affrontando sfide nell’implementazione del piano di transizione energetica. Sebbene l’elettricità rinnovabile sia diventata competitiva in termini di costi, l’IRA ha evidenziato ritardi e ostacoli nella sua attuazione, inclusi problemi legati all’inflazione dei costi e alle catene di approvvigionamento.

Il 2023 ha rappresentato un anno di significativo progresso nel settore delle energie rinnovabili, con una maggiore adozione in Europa e sforzi normativi per accelerare la transizione energetica. Tuttavia, sfide rimangono in Cina e negli USA, evidenziando la complessità della transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

Leggi anche: Tutti i pro e i contro dell’energia eolica

Leggi anche...
I più recenti
Vittoria di Centri Dentali Zanardi ai Le Fonti Awards
Cambiamento climatico e terremoti: esiste una correlazione?
Le Fonti Awards: appuntamento al 27 giugno a Palazzo Mezzanotte
INWIT riconfermata tra le aziende più sostenibili in Italia

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di sostenibilità.