Cos’è la nature positive e come si può aumentare la biodiversità

Il concetto di nature positive prevede di arrestare la perdita di biodiversità e, anzi, arrivare ad arricchirla attraverso la protezione degli ecosistemi e il ripristino di quelli degradati.

Il concetto di nature positive prevede di arrestare la perdita di biodiversità e, anzi, arrivare ad arricchirla attraverso la protezione degli ecosistemi e il ripristino di quelli degradati.

Questo obiettivo deve essere raggiunto attraverso tre fasi: zero perdite nette di natura dal 2020; saldo netto positivo entro il 2030; pieno ripristino della natura entro il 2050.

Il mondo è alle prese con tre crisi interconnesse: cambiamento climatico, modelli di sviluppo insostenibili e perdita di biodiversità.

Per lo meno, ci sono obiettivi per i primi due. Questi sono rispettivamente la neutralità del carbonio e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Finora non è mai stato stabilito un equivalente per la biodiversità. Per questo, da tempo, esperti e ONG dibattono sul concetto di natura positiva.

Nature positive, origine del significato

Cosa significa nature positive? Insomma, significa migliorare la condizione della biodiversità. Che è un passo in più rispetto alla semplice protezione della natura che già esiste.

Il cosiddetto obiettivo globale per la natura identifica tre obiettivi temporali misurabili che devono essere raggiunti per rendere il nostro pianeta natura positivo

  • zero perdita netta della natura a partire dal 2020
  • saldo netto positivo entro il 2030
  • pieno ripristino della natura entro il 2050.

Menzioniamo la perdita “Netta” perché è inevitabile che nel breve termine si assisterà al degrado di alcuni ambienti naturali, dovuto ad esempio allo sviluppo urbano.

Tuttavia, il 2020 è stato indicato come data a partire dalla quale queste perdite dovevano essere compensate attraverso la protezione delle aree naturali. Il meccanismo è lo stesso di net zero. Le attività umane emetteranno sempre CO2 nell’atmosfera, ma la quantità deve diminuire fino a quando non sarà equivalente a quella rimossa dalle foreste e dagli oceani nello stesso periodo di tempo.

A cosa serve il ripristino dell’ecosistema

Ci sono molte azioni intermedie diverse ma correlate che possono guidare il pianeta verso un futuro climaticamente positivo:

  • prevenire l’estinzione di specie minacciate conosciute;
  • proteggere e conservare almeno il 30% degli ecosistemi marini, terrestri e d’acqua dolce;
  • ripristinare il 20 per cento della vegetazione autoctona nelle aree più densamente trasformate;
  • e ripristinare 350 milioni di ettari degradati e disboscati entro il 2030.

Qual è la differenza tra nature positive e altri obiettivi ambientali

Quando si parla di natura positiva, è importante non confonderla con altri obiettivi climatici e ambientali che potrebbero sembrare simili. Come anticipato, infatti, il concetto di natura positiva prevede di arrestare la perdita di biodiversità e, anzi, di arricchirla attraverso la tutela degli ecosistemi e il ripristino di quelli degradati.

Carbon neutrality

La carbon neutrality, invece, è la situazione in cui i gas serra emessi dall’uomo sono pari a quelli rimossi dall’atmosfera in un certo periodo di tempo. Per questo si parla anche di net zero, ovvero azzeramento delle emissioni nette. Quest’ultimo, tuttavia, differisce perché è un obiettivo basato sulla scienza, cioè supportato da analisi scientifiche.

Climate positive

Soprattutto in alcune strategie aziendali ultimamente si sente parlare anche di climi positivi, anche se non esiste ancora una definizione univoca. Una delle interpretazioni più comuni vuole che ciò significhi rimuovere dall’atmosfera più gas serra di quanti ne vengano emessi, ad esempio attraverso progetti di forestazione.

Carbon-negative

Un processo carbon negative, invece, induce una rimozione permanente di CO2 dall’ecosistema. Una foresta non soddisfa questo requisito, perché lo immagazzina nell’atmosfera ma non lo ingabbia in modo sicuro per sempre.

Leggi anche...
I più recenti
energia marina vantaggi svantaggi

Tutto sull’energia marina: tipologie, vantaggi e svantaggi

Classi energetiche degli elettrodomestici: quali sono e come risparmiare energia

Classi energetiche degli elettrodomestici: quali sono e come risparmiare energia

european green deal dopo elezioni europee

Elezioni europee 2024, i Verdi perdono seggi: il futuro del Green Deal è in bilico?

climate seed italia bilancio sostenibilità

ClimateSeed introduce in Italia tecnologia e AI per misurare le emissioni di CO2 delle aziende

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di sostenibilità.