Come Google e l’AI provano ad eliminare le scie di condensazione degli aerei

Le scie di condensazione degli aerei sono da tempo al centro di discussioni e teorie. Fin dalla loro introduzione, gli aeroplani lasciano di tanto in tanto delle linee sottili di colore bianco nel cielo, conosciute come scie di condensazione, a segnare il loro passaggio.

Teorie del complotto e realtà scientifiche

A partire dagli anni Novanta, le scie di condensazione sono diventate oggetto di varie teorie del complotto, inclusa quella delle “scie chimiche”. Secondo queste teorie, le scie sarebbero il risultato di rilasci segreti di sostanze chimiche o biologiche. Tuttavia, nessuna di queste ipotesi è supportata da prove scientifiche riconosciute.

La presenza delle scie di condensazione è spiegata dal fatto che gli aerei volano spesso in aree con alta umidità, simile al processo di formazione delle nuvole. Le scie possono dissiparsi rapidamente o durare diverse ore a seconda delle condizioni atmosferiche, ma non sono legate a complotti o geoingegneria.

Impatto climatico delle scie di condensazione

Secondo il rapporto IPCC del 2022 comunque, le scie di condensazione rappresentano circa il 35% dell’impatto dell’aviazione sul surriscaldamento globale.

Queste “nuvole” causate dagli aerei riflettono parte dei raggi solari ma possono anche intrappolare il calore, agendo come una sorta di “effetto serra temporaneo”.

Riduzione delle scie di condensazione tramite l’AI

Recentemente, Google ha avviato un progetto in collaborazione con American Airlines per ridurre le scie di condensazione utilizzando l’intelligenza artificiale (AI). L’obiettivo è calcolare rotte ottimali che minimizzino la formazione di scie, riducendo così l’impatto climatico dell’aviazione.

L’AI analizza dati satellitari, informazioni meteorologiche e rotte di volo per sviluppare mappe di previsione delle scie di condensazione. American Airlines ha già sperimentato con successo queste rotte ottimizzate, riducendo le scie di condensazione del 54% su alcuni voli.

Il progetto coinvolge anche l’associazione Breakthrough Energy, fondata da Bill Gates per contrastare il cambiamento climatico. In collaborazione con American Airlines, Google utilizza tecnologie avanzate e dati per mitigare l’impatto delle scie di condensazione sull’ambiente.

Questa organizzazione e collaborazione mirano a sviluppare soluzioni innovative per affrontare le sfide climatiche legate all’aviazione, combinando la ricerca scientifica con l’intelligenza artificiale per promuovere un futuro sostenibile e meno impattante per il nostro pianeta.

Leggi anche: Pannelli fotovoltaici nello spazio: tutti gli scenari futuri

Leggi anche...
I più recenti
Vittoria di Centri Dentali Zanardi ai Le Fonti Awards
Cambiamento climatico e terremoti: esiste una correlazione?
Le Fonti Awards: appuntamento al 27 giugno a Palazzo Mezzanotte
INWIT riconfermata tra le aziende più sostenibili in Italia

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di sostenibilità.